Semprefarmacia.it - La tua farmacia sempre con te

Abbronzatura perfetta e sicura - 5 consigli utili

PRENDI IL MEGLIO DELL’ESTATE
Come abbronzarsi senza scottarsi: poche semplici regole per una pelle abbronzata e protetta

 

L’estate è arrivata e si avvicina, per tutti, il momento di regalarsi lunghe e divertenti giornate di mare. Siamo pronti a lasciare il grigiore di scuole ed uffici per fare spazio alla gioia di stare in spiaggia, tra un tuffo in acqua e la tanto desiderata abbronzatura. Attenzione però a non lasciarci sorprendere dal sole, mettendo a rischio la salute della nostra pelle. È importante seguire alcune importanti regole per evitare che i raggi solari ci colpiscano in maniera troppo violenta, creando danni alla nostra cute.

Cos’è l’abbronzatura

Avere una pelle dorata e luminosa è il sogno di molti, che attendono la bella stagione proprio per sfoggiare un’abbronzatura perfetta. Non tutti sanno però che questo processo altro non è che il meccanismo di difesa attuato dal nostro corpo per proteggersi dal sole. Attraverso la produzione di melanina, l’organismo si difende dai raggi ultravioletti. Questo pigmento è dunque fondamentale, in quanto è in grado di assorbire i raggi UV e scaricarne l’energia. Più la melanina è scura, più è in grado di svolgere la sua funzione protettiva. L’abbronzatura, dunque, è il risultato di quest’azione di difesa.

5 regole per un’abbronzatura perfetta e sicura

Sgombriamo il campo da ogni dubbio: è possibile avere un’abbronzatura perfetta senza creare danni alla propria pelle. Sfatiamo il tabù, ad esempio, che l’utilizzo di creme protettive ostacola l’abbronzatura: niente di più falso. Andiamo allora a scoprire cinque pratiche e semplici regole da seguire per avere una pelle dorata e protetta.

1.  Non esporsi al sole troppo a lungo

Soprattutto nella fase iniziale, è importante che l’esposizione avvenga in maniera graduale, senza ricercare un’abbronzatura immediata. Un’esposizione prolungata può provocare conseguenze immediate, in primis eritema solare. A lungo andare, inoltre, l’assorbimento prolungato di raggi UV comporta una diminuzione drastica di elastina e collagene, le due proteine che donano forza ed elasticità alla pelle. Da ciò ne deriva un invecchiamento precoce della cute, che si manifesta tramite la comparsa prematura di rughe e pieghe d’espressione. Nei casi più gravi, poi, l’eccessiva esposizione al sole aumenta il rischio di sviluppare tumori della pelle.

abbronzatura 1

 

2. Utilizzare sempre le creme solari protettive

Non tutte le pelli sono uguali, ognuna reagisce in maniera differente al sole. Tutte però, indifferentemente dal fototipo, hanno bisogno di essere protette con l’applicazione di creme protettive. Anche una pelle olivastra o già abbronzata ha necessità di essere difesa. Soprattutto per chi ha una carnagione chiara, è consigliato scegliere una crema ad alta protezione (tra 30 e 50). È bene applicare una quantità di crema non inferiore ai 25-35 grammi. In questo modo la pelle sarà protetta in maniera efficace, con un’abbronzatura che si rivelerà molto più duratura.

abbronzatura 2

 

3. Applicare la crema protettiva dopo ogni immersione in acqua

Un solare resistente all’acqua non è un solare impermeabile. La dicitura certifica semplicemente che il prodotto è in grado di mantenere parte della propria funzione protettiva (pari orientativamente al 50%) anche durante l’immersione in acqua. Per tale motivo, è importante ripetere l’applicazione dopo ogni immersione in acqua.

abbronzatura 3

 

4. Non utilizzare creme aperte da più di 12 mesi

Ogni crema solare ha un PAO (Period After Opening) che indica il periodo massimo durante il quale il prodotto conserva intatte le sue caratteristiche e proprietà (secondo la normativa stabilita dalla Commissione Europa). In genere, le creme protettive hanno una durata orientativa di 12 mesi, solo se conservate in condizioni ottimali però. Lasciate al sole, nella sabbia o mezze aperte, queste perdono i filtri solari contenuti e, quindi, di efficacia. Per tale motivo, è sempre consigliabile utilizzare una crema nuova per rendere sicura la propria abbronzatura.

abbronzatura 4

 

5. Evitare le ore più calde della giornata

Una delle principali precauzioni da mettere in atto è la scelta oculata delle fasce orarie in cui dedicarsi all’abbronzatura. Nella fase centrale della giornata, è raccomandabile evitare di esporsi al sole. Tra le 11:00 e le 16:00 i raggi UVB raggiungono la propria intensità maggiore. Restare sotto l’ombrellone, inoltre, non garantisce un riparo sufficiente. Il riflesso sulla sabbia e sull’acqua, infatti, permette comunque ai raggi UV di raggiungere il nostro corpo.

abbronzatura 5


Con queste poche precauzioni, puoi regalarti un’abbronzatura da urlo senza danneggiare la tua pelle. Continua a seguire il nostro blog e ricevi preziosi consigli per prendere il meglio dell’estate.


LEGGI ANCHE: CHE FOTOTIPO SEI?

fototipo