Semprefarmacia.it - La tua farmacia sempre con te

Malanni d'autunno: trova il rimedio giusto per te

I consigli di Semprefarmacia.it
Prova a riconoscere e contrastare i primi sintomi di malanni legati all'arrivo della stagione autunnale

 

Con l’arrivo dell’autunno cresce in maniera repentina il rischio di rimanere vittima dei tipici malanni di stagione che colpiscono ogni anno centinaia di migliaia di persone. Febbre, tosse e raffreddore, tra gli altri, costituiscono minacce al nostro organismo di cui faremmo volentieri a meno. Proviamo allora a capire in che modo possiamo difendere il nostro corpo dagli attacchi esterni, favorendo il rafforzamento delle difese immunitarie.

7 regole per evitare i malanni di stagione

1. Dormi almeno 7 ore a notte

Garantire al nostro organismo la giusta quantità di sonno, rappresenta una delle condizioni essenziali per evitare di ammalarsi. La carenza di sonno, peggio ancora se cronica, comporta un abbassamento pericoloso delle difese immunitarie.

2. Mangia sano

Un’alimentazione sana costituisce un dogma del benessere fisico. A maggior ragione in questo periodo, mangiare sano aiuta l’organismo a restare in forma. Una dieta corretta parte dalla colazione, pasto fondamentale da non saltare mai. Nei pasti principali, non dimenticare mai di consumare frutta e verdura, evitando invece le bibite con troppi zuccheri che rallentano la funzione delle difese immunitarie. Un ultimo aspetto importante è quello di evitare di arrivare troppo affamati al pasto. Il corpo percepisce il digiuno come un severo stress, comportando reazioni negative.

3. Pratica regolare attività fisica

La pratica sportiva rappresenta un altro importante alleato per la funzione immunitaria. Non è necessario essere degli atleti professionisti, è sufficiente anche una camminata effettuata ogni giorno. L’esercizio fisico contribuisce a riattivare la circolazione sanguigna, che si riflette in maniera estremamente positiva sulla salute dell’individuo.

4. Sii attento all’igiene

In un periodo in cui nell’aria sono presenti microbi e virus in una quantità maggiore rispetto agli altri mesi dell’anno, è importante prestare attenzione all’igiene personale. La prima regola è quella di lavare le mani per evitare il contagio. Mai mangiare, toccarsi il naso, gli occhi o la bocca con le mani sporche. Al rientro a casa, è consigliabile lavare le mani come prima azione.

5. Riduci lo stress

Ogni giorno viviamo una vita ricca di impegni ed appuntamenti. Ritmi che diventano spesso frenetici e comportano un innalzamento dei livelli di stress nel nostro organismo. Lo stress però, attraverso gli ormoni che produce, mette a dura prova le difese del corpo. Per evitare che prenda il sopravvento, è fondamentale riuscire a ritagliarsi dei momenti di relax all’interno della giornata. Dormire fino a tardi (almeno la domenica), concedersi un’ora di sport o di lettura, uscire una sera con le persone amate, rappresentano soluzioni ideali per ridurre i livelli di stress e favorire il rafforzamento del sistema immunitario.

6. Scegli la compagnia giusta

È arcinoto come anche l’aspetto emotivo vada ad incidere sul benessere del nostro organismo. Se sorridere è benefico, frequentare persone piacevole lo è altrettanto. Concediti allora delle uscite con gli amici e trascorri qualche ora in serenità ed allegria. La socialità aumenta, infatti, le difese immunitarie.

7. Non prendere freddo

L’ultimo consiglio sembra essere il più banale ma è fondamentale. Messe da parte le gradevoli giornate settembrine, la colonnina di mercurio inizia a far segnare temperature più rigide. Per questo, è importantissimo evitare di prender freddo. Un corpo ben riscaldato, infatti, riesce a prevenire meglio il contagio di virus. Anche se ancora non siamo in pieno inverno, allora, è comunque buona norma attrezzarsi con sciarpe e foulard da utilizzare in caso di necessità.

Come combattere i malanni d’autunno?

Sensazione di ossa rotte, fisico a pezzi, stanchezza persistente, aumento della temperatura corporea: sono tutti segnali che fanno presagire all’arrivo di un malanno di stagione. In questi casi, è bene fermarsi un attimo e prendersi cura del benessere del proprio organismo. Vediamo allora quali rimedi adottare per evitare di rimanerne vittime.

Raffreddore

Il raffreddore rappresenta il malanno di stagione più frequente e ricorrente, sia tra gli adulti che i bambini. Il coronavirus (diverso dal rinovirus) è il responsabile di tale malanno, in quanto tende a diffondersi e colpire in concomitanza dell’abbassamento delle temperature. Complice la riduzione delle difese immunitarie del sistema respiratorio e dell’organismo in generale, tale virus colpisce e porta alla comparsa del disturbo.

Il raffreddore, di per sé, non comporta particolari conseguenze. Se perdurante, però, può portare all’insorgere di altre problematiche quali otite, sinusite e infiammazioni delle vie aeree superiori. Per contrastare e alleviare il raffreddore, è possibile utilizzare farmaci decongestionanti che attenuano l’infiammazione della mucosa del naso ed offrono una sensazione di sollievo.

Clicca sul banner per scoprire i prodotti che abbiamo selezionato per te contro il raffreddore.

raffreddore

 

Gola

Anche il mal di gola, così come il raffreddore, rappresenta uno dei sintomi più diffusi nel periodo autunnale. Il più delle volte ci troviamo di fronte un malanno sì fastidio ma che tende a passare nel giro di pochi giorni. Le forme lievi di mal di gola sono, solitamente, di origine virale. Per contrastarle, è possibile far ricorso a disinfettanti locali (antisettici) in forma di pastiglie, spray o collutori.

Quando il mal di gola si rivela persistente, a seconda dei casi, è possibile assumere antipiretici (se il sintomo è associato anche alla comparsa di febbre), antinfiammatori e antibiotici. Prima di assumere qualsiasi tipo di farmaco, è sempre bene chiedere consulto al proprio medico.

Clicca sul banner per scoprire i prodotti che abbiamo selezionato per te contro il mal di gola.

gola

 

Tosse

Un altro disturbo tipico del periodo autunnale è rappresentato dalla tosse. Essa altro non è che uno dei principali escamotage di difesa operati dall’albero respiratorio. La tosse, infatti, rappresenta la reazione del sistema respiratorio ad un problema preesistente. In base al problema da cui deriva, questa può presentarsi sotto varie forme e con sintomi differenti. Per questo è bene sapere che esistono diverse tipologie di tosse: si va dalla tosse secca a quella grassa, dalla tosse cronica a quella acuta. In base alla diversa tipologia e sintomatologia, questa va affrontata con prodotti specifici.

In virtù di quanto già detto, il primo obiettivo da curare non è la tosse ma la causa che l’ha provocata. Al di là di ciò, la tosse rappresenta un disturbo fastidioso che può danneggiare la quotidianità e, per questo, va trattata. In caso di tosse secca, è suggerito l’utilizzo di sedativi della tosse, ovvero sostanze che impediscono di tossire, facilitando ad esempio il riposo notturno. Questo tipo di farmaco va però utilizzato solo in caso di tosse molto insistente. In presenza di tosse grassa, con catarro, invece, è bene scegliere gli espettoranti e i mucolitici. Questi farmaci hanno la funzione di sciogliere il muco e facilitare la loro eliminazione. Prima di assumere qualsiasi tipo di farmaco, è sempre bene chiedere consulto al proprio medico.

Clicca sul banner per scoprire i prodotti che abbiamo selezionato per te contro la tosse.

tosse

 

Febbre

La causa più comune che porta alla febbre, soprattutto in questo periodo, è rappresentata dall’aggressione al nostro organismo da parte di batteri e virus. Quando il nostro corpo si trova sotto attacco, l’ipotalamo porta all’innalzamento della temperatura corporea, col duplice obiettivo di accrescere l’attività del sistema immunitario e frenare la proliferazione degli agenti patogeni. Pertanto, la febbre è da considerare un sintomo e non una malattia di per sé.

Detto ciò, è comunque importante monitorare la temperatura corporea, ricordando di restare a riposo e idratarsi molto in presenza di febbre. Questa, infatti, causa disidratazione che va opportunamente compensata. Altri sintomi sono rappresentati da brividi di freddo (soprattutto nella fase iniziale), mal di testa, inappetenza, nausea e dolori muscolari e articolari.

In caso di febbre causata da infezioni batteriche o di influenza stagionale, è consigliata una terapia a base di farmaci antipiretici (seguire sempre le indicazioni del foglietto illustrativo). Prima di assumere qualsiasi tipo di farmaco, è sempre bene chiedere consulto al proprio medico.

Clicca sul banner per scoprire i prodotti che abbiamo selezionato per te contro la febbre.

febbre

 

Colon irritabile

Il nostro intestino ha esigenze diverse in base alle stagioni, soprattutto d’autunno.  I cambiamenti climatici repentini dall’estate all’autunno, sottopongono il corpo ad uno sforzo importante. Tali modifiche nel clima, influenzano la sensibilità dell’intestino. Da ciò ne deriva un incremento delle alterazioni della sua regolarità. Non è allora una casualità che coliti, dispepsie, stipsi e tutti quei disturbi classificabili alla voce “colon irritabile”, tendano ad aumentare in questo periodo dell’anno.

Come combattere questa problematica? In nostro soccorso arrivano i probiotici, soprattutto quelli che riescono a superare la barriera gastrica per arrivare all’intestino. Per scegliere quelli giusti da assumere, è bene affidarsi a quelli che contengono il maggior numero di miliardi di bacilli. È altrettanto importante assumerli per un lungo periodo, in modo tale da apportare i dovuti benefici al microbiota (noto anche come flora batterica.

Clicca sui banner per scoprire i prodotti che abbiamo selezionato per te contro i sintomi da colon irritabile.

antidiarroici

stipsi