Semprefarmacia.it la tua farmacia sempre con te

Vivi in armonia: ritrova l'equilibrio intestinale con Enterolactis

Scopri i benefici del probiotico Enterolactis
Con 8 miliardi di cellule vive, Enterolactis č l’alleato ideale per il tuo intestino

 

Enterolactis Integratore Bevibile Fermenti Lattici Vivi è un integratore alimentare di fermenti lattici vivi, L. casei  (Lactobacillus paracasei CNCM I-1572) indicato nel riequilibrio della flora batterica intestinale. Contiene non meno di 8 miliardi di cellule vive per dose. È privo di glutine e lattosio. L’apporto di probiotici come il Lactobacillus casei contenuto in Enterolactis è indicato nel ripristino della flora batterica intestinale compromessa da squilibri alimentari e terapie antibiotiche.

Enterolactis è l’alleato prezioso per la tua flora batterica intestinale e il tuo benessere. Grazie al suo utilizzo, il tuo intestino tornerà a sorridere. Clicca sul banner ed acquista subito Enterolactis Bevibile Fermenti Lattici Attivi nella confezione con 12 flaconcini da 10ml.

enterolactis

Cosa sono i fermenti lattici?

Si sente spesso parlare di fermenti lattici e dell’importanza che svolgono nel ripristino della flora intestinale. Ma cosa sono, precisamente? Quando parliamo di fermenti lattici ci riferiamo a quei batteri in grado di produrre essenzialmente acido lattico (e in minima parte altre sostanze), da cui ne deriva anche il nome. I microrganismi più comuni, capaci di svolgere questa funzione, appartengono ai generi Lactobacillus, Lactococcus, Leuconostoc e Streptococcus.

Alcuni di questi batteri, vivono già di norma all’interno del nostro organismo e vengono nutriti dai cibi che quotidianamente ingeriamo. Altri, invece, vengono assunti sotto forma di integratori. I fermenti lattici sono definiti anche probiotici, ovvero microrganismi vivi e a favore della vita, al contrario degli antibiotici.

L’azione dei fermenti lattici probiotici

Il colon, tratto finale del nostro intestino, è popolato da miliardi di batteri che vanno a formare la flora intestinale batterica. Questi batteri hanno la funzione di sintetizzare i residui della digestione, attraverso processi fermentativi e putrefattivi dei resti di cibo. Quando ciò non accade, si verifica una situazione di disbiosi. Esistono due tipi di disbiosi: fermentativa (dovuta ad un eccesso di carboidrati che, per l’appunto, fermentano) e putrefattiva (causata da un eccesso di grassi e proteine mal digeriti). Queste situazioni portano a diarrea e pancia gonfia nel primo caso, stitichezza, gas intestinali e pesantezza allo stomaco nella seconda ipotesi.

È in queste situazioni che è bene intervenire con un’integrazione di fermenti lattici. In grado di resistere ai succhi gastrici e alla secrezione biliare, questi arrivano vivi fino all’intestino. Aderendo alle cellule epitali, impediscono la proliferazione di ceppi batterici patogeni e danno vita ad una flora batterica più sana ed equilibrata. Tutto ciò va ad influire in maniera positiva su tutto il nostro organismo.

Fermenti lattici: quando prenderli

Come detto, questi microrganismi hanno una funzione curativa preziosa. Vediamo allora alcune situazioni in cui è particolarmente consigliato assumere fermenti lattici sotto forma di integratori.

Diarrea o stitichezza

Costituiscono due condizioni di disagio particolarmente comuni, dovute a situazioni di disbiosi già illustrate in precedenza. In questi casi, i probiotici sono un toccasana in quanto riequilibrano la funzione intestinale.

Sindromi infiammatorie

Intolleranze alimentari, raffreddamenti, infezioni alle vie respiratorie o urinarie, indebolimenti del sistema immunitario: in tutti questi casi, è importante poter contare sull’apporto di probiotici.

Cure di antibiotici

Quando si effettuano cure a base di antibiotici, è fondamentale integrare assumendo probiotici. Così facendo, si previene l’indebolimento dei batteri che compongono la flora intestinale. Gli antibiotici, infatti, possono a volte portare a disturbi gastrointestinali (stipsi o diarrea), provocare reazioni allergiche o portare stati di tossicità ad alcuni organi (fegato in primis).

Variazioni nell'alimentazione

Iniziando un regime alimentare differente, è caldamente consigliata l’assunzione di fermenti lattici. Favorendo l’assorbimento delle sostanze nutritive, questi aiutano il processo digestivo.

Cambi di stagione

Specie in primavera ed autunno, è suggerito scegliere integratori a base di fermenti lattici in grado di offrire un supporto al naturale funzionamento della flora batterica intestinale.