Piede d atleta: come riconoscere curare e prevenire l infezione | Semprefarmacia.it
Spedizione gratuita oltre i 29,9 € SPEDIZIONI IN 24/48 ORE GRATIS OLTRE I 29,9 €
SEMPREFARMACIA.IT: RAPIDI, CONVENIENTI, SEMPLICI
Carrello carrello
0
wishlist
Wishlist
login
Login

Piede d'atleta: come riconoscere, curare e prevenire l'infezione

I consigli di Semprefarmacia.it
Ambienti umidi e bui favoriscono il proliferare dei batteri che causano il Piede d’atleta: vediamo quali prodotti utilizzare e come prevenire il problema

 

I consigli della dottoressa Valentina

Per favore accetta i cookie di Marketing per guardare questo video.

Piede d'atleta: cos'è

Quando si parla di Piede d’atleta si fa riferimento ad un’infezione che interessa la pelle dei piedi. Questa è causata da alcuni tipi di funghi dermatofiti (Tinea Pedis) e colpisce con maggiore frequenza chi utilizza calzature sportive o frequenta luoghi come palestre e piscine.

Questi funghi, infatti, trovano ambiente fertile in condizioni di caldo, buio ed umidità. Il contagio avviene in maniera molto semplice, anche attraverso il contatto dei piedi scalzi con i pavimenti bagnati (ad esempio nelle docce o a bordo piscina).

Come riconoscere il Piede d'atleta

piede d'atleta

Il piede d’atleta si manifesta, nella fase iniziale, con la fessurazione della pelle tra le dita dei piedi. Di norma sono interessate il terzo e il quarto dito oppure il quarto e il quinto, ovvero quelle dita che tendono a stare a più stretto contatto quando calziamo le scarpe.

Oltre alla fessurazione, l’infezione si manifesta con la desquamazione della pelle e la formazione di piccoli taglietti, che possono risultare molto dolorosi. Con l’avanzare dell’infezione, la desquamazione può estendersi anche alle altre dita fino ad arrivare alla pianta del piede.

Se non curato tempestivamente, il Piede d’atleta può portare alla formazione di ispessimenti e vescicole ripiene di liquidi. Queste, in caso di rottura, sono soggette a pericolose infezioni. Alla sintomatologia finora descritta, si aggiungono:

  • prurito;
  • dolore;
  • bruciore;
  • cattivo odore, causato dal proliferare dei microrganismi.

Come curare il Piede d'atleta

Per prevenire l’insorgere di problematiche più invasive, la raccomandazione è intervenire immediatamente alla comparsa dei primi sintomi che segnalano una possibile infezione da Piede d’atleta. I prodotti da utilizzare sono essenzialmente gli antimicotici ad uso locale. Questi possono essere in spray, polvere o crema.

Le terapie vanno portate avanti finché non si ha la completa guarigione. Il consiglio è anzi di proseguire ancora una settimana dopo la guarigione, per essere certi di non avere una recidiva.

Quali prodotti utilizzare per eliminare il problema

I principi attivi più utilizzati sono il bifonazolo, il tioconazolo, l’amorolfina, l’econazolo e il cilbazolo. La scelta della forma farmaceutica da utilizzare è strettamente dipendente dallo stato dell’infezione.

Se l’infezione da Piede d’atleta è nella fase iniziale e non sono quindi presenti ispessimenti, è consigliato utilizzare spray e polveri. Questi, infatti, risultano molto pratici da applicare. Quando invece l’infezione è in uno stadio avanzato, con la presenza di ispessimenti, è indicato l’utilizzo di creme da spalmare sulla zona interessata fino a completo assorbimento.



Canesten Clotrimazolo


Trosyd Tioconazolo


Pevaryl Econazolo


Onilaqare Amorolfina

È possibile coadiuvare la terapia farmacologico con l’utilizzo di detergenti specifici ad azione antimicrobica. Questi aiutano a creare un ambiente sfavorevole alla proliferazione dei microrganismi e, allo stesso tempo, proteggono la pelle rispettando e supportando il film idrolipidico.

semprefarmacia.it

5 regole per prevenire il Piede d'atleta

Per prevenire il piede d’atleta, è sufficiente seguire poche semplici regole.

1) Lava bene i piedi (due volte al giorno) e asciugali sempre molto accuratamente, anche negli spazi tra le dita.

2) Evita l’umidità nelle scarpe, utilizzando calzini e calzature traspiranti. Se necessario, applica delle polveri che aiutano ad assorbire l’umidità delle calzature.

3) Cambia spesso calzature, specie se il piede è soggetto ad eccessiva sudorazione.
Se pratichi sport, al rientro a casa rimuovi immediatamente le calzature dalla borsa e lasciale asciugare all’aria aperta. Il giorno successivo, se possibile, utilizza un altro paio di scarpe. Alternando due paia di scarpe sportive, infatti, darai loro modo di asciugarsi a fondo e non permetterai il proliferare di germi.

4) Usa le ciabatte negli spogliatoi e a bordo vasca, evitando di camminare scalzo.

5) Non condividere oggetti strettamente personali come scarpe, calzini e asciugamani.

Potrebbe interessarti anche

Micosi unghie: le cause e i rimedi per eliminare il problema

Omega 3: a cosa servono e come assumerli