Integratori colesterolo: le novita sulla monacolina K | Semprefarmacia.it
Spedizione gratuita oltre i 29,9 € SPEDIZIONI IN 24/48 ORE GRATIS OLTRE I 29,9 €
SEMPREFARMACIA.IT: RAPIDI, CONVENIENTI, SEMPLICI
Carrello carrello
0
wishlist
Wishlist
login
Login

Integratori colesterolo: le novitą sulla monacolina K

I consigli di Semprefarmacia.it
L’EFSA modifica il dosaggio giornaliero degli integratori a base di riso rosso fermentato: scopriamo di pił su integratori e statine per il colesterolo

 

I consigli della dottoressa Valentina

Per favore accetta i cookie di Marketing per guardare questo video.

Se hai livelli di colesterolo alto, probabilmente sai già cosa sono le statine e conosci alla perfezione il riso rosso fermentato. Tra i più utilizzati per tenere sotto controllo i livelli di colesterolo, questi due rimedi costituiscono due alternative nel trattamento dell’ipercolesterolemia.

Molti demonizzano infatti le statine, in quanto prodotto sintetico. Ad esse sono preferiti integratori di origine naturale, ad esempio contenenti riso rosso fermentato. Attenzione però, non sempre un prodotto naturale è di conseguenza anche innocuo. Prima di scoprire il perché, facciamo un breve ripasso su cos’è il colesterolo.

Cos’è il colesterolo

Il colesterolo è un grasso fondamentale per il nostro organismo. Esso è prodotto per la maggior parte dal fegato e viaggia nel sangue grazie a dei trasportatori definiti lipoproteine. Livelli alti di colesterolo nel sangue rappresentano però un rischio per la salute e un fattore di causa nell’insorgenza di malattie cardiovascolari.

Per capirne di più, ti invitiamo a leggere l’articolo di approfondimento in cui sono riportati anche quali sono i valori ottimali di colesterolo e chiarite le definizioni di colesterolo buono e colesterolo cattivo.

Integratori colesterolo: meglio statine o riso rosso fermentato?

Per prima cosa, è bene sottolineare che il trattamento primario da mettere in atto per l’ipercolesterolemia è incentrato sull’alimentazione e su un corretto stile di vita. Quando però questo non è sufficiente per combattere il colesterolo, è possibile far ricorso a farmaci o integratori per colesterolo.

integratori colesterolo

Nella prima categoria rientrano le statine, mentre della seconda categoria fanno parte tantissimi tipi di integratori tra cui quelli appunto a base di riso rosso fermentato (una sorta di statine naturali). L’interrogativo ricorrente, dunque, è: sono meglio le statine o il riso rosso fermentato?

In questo senso è importante chiarire che non sempre un integratore, solo perché naturale, rappresenta un prodotto innocuo per la salute. Questo è il caso proprio del riso rosso fermentato, uno degli ingredienti più utilizzanti negli integratori per abbassare il colesterolo.

Ebbene, questa sostanza è stata sottoposta a revisione da parte dell’EFSA (European Food Safety Authority). Tale revisione ha portato ad una modifica dei dosaggi consentiti e correzione delle avvertenze obbligatorie da riportare sulle confezioni dei prodotti.

Riso rosso fermentato: cos’è

Come suggerisce il nome, il riso rosso fermentato è riso sottoposto a fermentazione da parte di un lievito: il Monascus Purpureus. Mediante questo processo, il riso è utilizzato come nutrimento per il lievito. Questi, a sua volta, produce una statina naturale molto simile alla lovastatina: la monacolina K.

Questa è generalmente considerata un’alternativa alle statine. Tuttavia, nonostante l’origine naturale, essa comporta rischi per la salute non inferiori alle statine stesse.

Monacolina K: effetti collaterali

Negli integratori a base di riso rosso per colesterolo, vengono indicate le quantità di monacolina presenti per dose giornaliera. Questi integratori sono spesso formulati con l’aggiunta di altri principi attivi ad azione cardioprotettiva o che riducono gli effetti collaterali della monacolina. Tra questi, figura il Conenzima Q10.

Proprio perché molto somiglianti alle statine e cosi efficaci nel trattare l’ipercolesterolemia, anche gli integratori contenenti riso rosso fermentato possono provocare effetti collaterali simili a quelli di altri farmaci. Tra questi:

  • rabdomiolisi;
  • epatite;
  • gravi effetti cutanei.

In alcuni casi, questi effetti collaterali possono richiedere finanche il ricovero in ospedale. In virtù di ciò, l’EFSA ha approvato un nuovo regolamento per gli integratori a base di riso rosso fermentato.

Monacolina K: cosa cambia

riso rosso per colesterolo

A partire dal 22 giugno 2022, l’EFSA ha stabilito nuove linee guida riguardo la monacolina K per prevenire gli effetti collaterali del riso rosso fermentato. Questi i punti principali del nuovo regolamento:

  • ritiro e divieto di vendita di tutti i prodotti contenenti 10mg di monacolina K per dose giornaliera;
  • consentita la vendita e l’assunzione di prodotti contenenti 3mg di monacolina K per dose giornaliera;
  • divieto di assunzione di prodotti contenenti monacolina K (anche nelle dosi consentite) per under 18, over 70 e donne in gravidanza o allattamento.

Come ulteriore forma di prevenzione, il consiglio rimane sempre quello di consultare il medico prima di assumere il prodotto. Ciò rappresenta una raccomandazione valida sempre, anche appunto in caso di assunzione di prodotti di origine naturale.

 

Scopri tutti gli integratori con contenuto di Monacolina < 3mg

Clicca sul banner

monacolina

Statine: cosa sono

Le statine sono probabilmente la classe di farmaci di più largo impiego nel trattamento del colesterolo alto. Le prime statine scoperte sono di origine naturale e vengono prodotte da alcuni funghi Aspergillus e Monascus. Attualmente, però, sono molto diffuse statine in sintesi composte da diverse molecole. Tra queste: atorvastatina, lovastatina, simvastatina, pravastatina, rosuvastatina.

Come funzionano le statine

Le statine possono essere più o meno potenti oppure permanere più o meno a lungo nel sangue. Tutte le diverso tipologie hanno però in comune il meccanismo attraverso il quale agiscono. Inibendo l’enzima HMG-CoA-Reduttasi, riducono la sintesi del colesterolo da parte del fegato. Il risultato è un abbassamento dei valori di LDL e livelli di trigliceridi.

Statine: effetti collaterali

Alla grande efficacia di queste molecole, si contrappone un lungo elenco di effetti collaterali tra cui:

  • reazioni cutanee e di natura allergica;
  • problemi gastrointestinali;
  • mal di testa;
  • disturbi respiratori, renali, epatici, muscolari.

Questi ultimi vengono di solito indicati come miopatia da statine oppure rabdomiolisi. Senza utilizzare termini troppo complicati, si tratta di debolezza muscolare, dolori e crampi. Questi sono indotti da un danno inferto ai muscoli, che vengono distrutti, con conseguenti problemi ai reni. Questo effetto collaterale è in parte dovuto al fatto che l’enzima inibito catalizza anche la produzione di Coenzima Q10.

Coenzima Q10

Il Coenzima Q10 è un composto fondamentale per il nostro organismo. Esso svolge molteplici funzioni, tra cui quelle di proteggere il cuore e i muscoli. È per questo motivo che, nel caso sia necessario assumere le statine, è molto importante abbinare un’integrazione di coenzima Q10. Sotto puoi trovare una panoramica di alcuni degli integratori per il colesterolo a base di Coenzima Q10 disponibili nella nostra farmacia online.



Lifeplan CoQ 10


Kos Nutraceutici Coenzima Q10 Forte


Solgar Maxi Coenzima Q10


Swisse Maxi Coenzima Q10


Nature's Bounty Coenzima Q10

Potrebbe interessarti anche

Dieta per colesterolo alto: cosa mangiare e cibi da evitare

Colesterolo buono e colesterolo cattivo: le cose da sapere

F