Carrello vuoto
Problemi con il carrello?
  
Spedizione SEMPRE gratis oltre i 50€ Siamo SEMPRE a tua disposizione, contattaci! Prezzi SEMPRE scontati
Argomenti
La spirulina
Un'alga dalle innumerevoli proprietà
Antica fonte di cibo per gli Aztechi, l'alga spirulina, è in grado di proteggere i motoneuroni e di prevenire lo sviluppo della Sclerosi laterale Amiotrofica, conosciuta anche come morbo di Lou Gehrig

La Spirulina è un'alga azzurra unicellulare dalla forma stretta ed allungata (non supera il mezzo millimetro), diffusa nelle acque salmastre, privilegia le zone tropicali e subtropicali dove si avvantaggia del pH idrico alcalino che le caratterizza.

Nonostante rientri nella categoria delle alghe azzurre, la Spirulina è di colore verde scuro, tonalità che le viene donata dalla presenza di clorofilla, i cui pigmenti coprono i riflessi bluastri della policianina e quelli gialli dei carotenoidi.

Il nome "Spirulina" deriva invece dalla forma di quest'alga che ricorda, come si intuisce dal suo stesso nome, quella di una spirale.

La spirulina è particolarmente ricca di proteine, amminoacidi essenziali e lipidi, i grassi in essa contenuti appartengono alla grande famiglia dei monoinsaturi e dei polinsaturi e sono considerati nutrienti positivi, in grado di normalizzare i livelli di colesterolo nel sangue, partecipare alla formazione delle guaine mieliniche che rivestono i nervi e migliorare la funzionalità del sistema immunitario.



Da uno studio effettuato su un modello murino, dai ricercatori dell'University of South Florida e pubblicato su The Open Tissue Engineering and Regenerative Medicine Journal, emerge che la supplementazione nutrizionale con la spirulina è in grado di proteggere i motoneuroni: anche se sono necessarie ulteriori ricerche, spiegano i ricercatori, una dieta che comprenda anche l'alga blu-verde potrebbe fornire benefici clinici ai pazienti affetti da SLA (sclerosi laterale amiotrofica).

Gli integratori a base dell'alga hanno dimostrato di ritardare l'insorgenza dei sintomi motori e la progressione della malattia, riducendo i marker di infiammazione e la morte del motoneurone.

La spirulina, l'antica fonte di cibo usata dagli Aztechi, può avere un effetto duplice sui motoneuroni: antiossidante e antinfiammatorio, spiegano i ricercatori.
"La SLA è una malattia degenerativa del motoneurone, spiega Svitlana Garbuzova-Davis, prima autrice dello studio.
In questo studio il supplemento dietetico è stato somministrato a dei topolini prima della comparsa dei sintomi della patologia: per dimostrare l'efficacia del trattamento negli stadi più avanzati della malattia dovranno essere effettuati ulteriori studi"

Tra le vitamine abbonda il tocoferolo, il Β-carotene, l'inositolo ed alcune vitamine del gruppo B. Discreto anche il contenuto di minerali, tra i quali non rientra però lo iodio, elemento che abbonda soprattutto nelle alghe marine (fucus e laminaria).

L'accoppiata vitaminica ACE (carotenoidi, acido ascorbico e tocoferolo), conferisce alla Spirulina proprietà antiossidanti degne di nota, grazie a queste sue caratteristiche l'alga Spirulina è in grado di proteggere dai radicali liberi e dai danni che questi causano all'organismo (invecchiamento precoce, malattie neurodegenerative, alcune forme tumorali e malattia aterosclerotica).

L'utilizzo alimentare della Spirulina è molto antico, pare infatti risalga al tempo dei Romani che la destinavano all'alimentazione delle popolazioni africane (Spirulina platensis), quest'alga era presente anche nella dieta delle civiltà precolombiane (Spirulina maxima); tale tradizione venne riportata dal "conquistador" spagnolo Cortés che nei primi anni del '500 assoggettò l'impero Atzeco.

Oggi gli integratori a base di spirulina sono molto in voga tra gli sportivi e tra chi desidera raggiungere in fretta il proprio peso forma.

Nel primo caso viene sfruttato l'elevato contenuto in biotina e ferridossina che inibisce la formazione di acido lattico durante uno sforzo muscolare particolarmente intenso (azione detossificante ed ergogenica).
L'elevatissimo contenuto proteico (65-70 grammi per 100g di alimento, contro i 20-25g di un taglio di carne magra), rende la Spirulina un alimento particolarmente utile e nutriente anche per la popolazione sedentaria.
Il buon profilo amminoacidico, può rappresentare un valido aiuto per coprire il fabbisogno di amminoacidi essenziali nelle persone che seguono una dieta vegetariana stretta (vegana).

La Spirulina sembra possedere anche un certo effetto sul controllo dell'appetito: quando viene assunta prima dei pasti accelera la comparsa del senso di sazietà (probabilmente grazie all'abbondanza di nutrienti).